Storia di un noleggio facile

By on 16 November 2017 in Storie di noleggio con Paladin

Breve storia di come uno studente ha scoperto di poter fare tutto ciò che desidera semplicemente con il noleggio.

Organizzare una festa a casa da far impallidire le discoteche più importanti di Milano e sempre stato un mio desiderio.  

Non che disdegni la discoteca ma l’atmosfera di casa è più intima, si condividono più cose.

Il problema è.. come avere tutto quello che mi serve in breve tempo..

Non sono un service e neanche un dj, ho una chitarra, ma quella vale più per la spiaggia in estate…. Ok ci sono gli amici, qualcosa posso trovare, ma sincronizzare perfettamente il mio tempo e il loro per avere tutto è davvero impossibile.

 

Probabilmente devo abbandonare l’idea, faccio fatica a trovare un paio di casse per fare una grigliata con gli amici figuriamoci se riesco a trovare un mixer, dei piatti, le casse (quelle della grigliata) e un pò di accessori per trasformare la casa.-Comprale!- come se fossi ricco, sono uno studente! uno studente attento alla sostenibilità, ho sempre odiato chi comprava tanto per avere e utilizzava le sue cose giusto uno, due volte per poi far prendere polvere, non ha senso! Che poi se ci penso, oltre alla festa, mi è capitato tante volte di aver bisogno di qualcosa, solo per utilizzarlo un giorno o un week end… Oppure giusto per il gusto di provarlo.

Scegli di fare qualcosa di nuovo: Noleggia e guadagna.

Ero in metro e mi sono imbattuto in questa pubblicità: Paladin -mi piace il nome- i paladini sono sempre quelli che fanno la cosa giusta.

Scopro che è un app, prendi a noleggio o metti in affitto quello che non usi. Molto interessante, la scarico e scopro che c’è una sezione musica dedicata al noleggio :

c’è di tutto! Posso noleggiare strumenti musicali: posso noleggiare un piano, prendere in affitto una batteria e provare la chitarra elettrica di quella marca che posso permettermi solo nei miei sogni… Ok! mi sono gasato. C’é persino una categoria djservice… La mia festa sta prendendo forma!!

 

Per farvela breve: da 4 ragazzi diversi, nel giro di poche ore, ho noleggiato: un mixer Pioneer, ho affittato le casse (quelle mi sa che gli e le richiederò per le grigliate). Avete presente la palla specchiata da disco? ho noleggiato anche quella, nella categoria accessori c’è veramente di tutto! Infine ho noleggiato le luci stroboscopiche. La mia casa è diventata ufficialmente un club! Adesso non vi sto a raccontare del mio hangover del giorno dopo e del fatto che dovessi pulire casa, però vi posso dire che anche in questo frangente i paladini mi hanno salvato.

 

Ho noleggiato un  vaporetto che neanche la mamma…

E ho passato il week end tra consolle in affitto e giochi noleggiati a riprendermi, ma questa è un’altra storia.

La morale: Noleggia anche tu con Paladin #UseThingsBetter

Noleggia direttamente dai produttori

By on 6 November 2017 in Noleggia dai produttori

Sei indeciso?

Troppo riflessivo?

Vorresti toglierti uno sfizio ma non sei convinto fino in fondo?

Tranquillo Paladin ha il servizio su misura per te: prova i brand “ Direttamente dai produttori”. Oltre alla condivisione di oggetti tra privati Paladin offre una soluzione per le aziende con il nuovo servizio “Direttamente dai produttori”, permettendo alle stesse di mettere a noleggio gli oggetti che producono.

L’azienda produttrice ha la possibilità di far provare il suo prodotto agli utenti Paladin e saranno gli stessi utenti a decidere se acquistarlo o meno al termine del noleggio.

Paladin ha stretto delle partnership con produttori che condividono lo spirito innovativo e la voglia di imporre qualcosa di nuovo e diverso facendo un passo avanti nel proprio mercato.

Queste collaborazioni permettono ai nostri clienti di testare per primi i prodotti con la possibilità di acquistarli dopo il noleggio: non ne potete più fare a meno?! Sarà vostro ad un prezzo unico! Prodotti di prima fascia scontati del costo del noleggio.

Nella attuale economia il rapporto tra consumatore ed azienda si è livellato sempre più, in passato l’unico modo che aveva un cliente di comunicare i suoi bisogni ad una azienda era acquistare o meno. Paladin offre questo alle aziende, la possibilità con il proprio pubblico di testare un prodotto nuovo e valutarlo nel breve periodo. La piramide Azienda-Consumatore è stata invertita in Consumatore-Azienda ed è ora l’azienda che è posta al di sotto del consumatore.

Lo scopo di Paladin è creare una piattaforma di noleggio a 360°, dove gli utenti possono condividere, noleggiare, provare e ricevere un beneficio monetario e sociale dal affitto di ciascun prodotto.

Paladin è per la sostenibilità e sottolinea il valore della condivisione però sa che ci sono certe cose, certi sfizi, alcuni peccati che è un peccato non togliersi.

Paladin offre la spedizione sull’area metropolitana di Milano, e se il tuo noleggio supera i 50 euro, la spedizione è gratis! Senza dimenticare lo sconto sull’eventuale acquisto.

Forse stiamo esagerando?!

Con Paladin quest’anno i saldi arrivano prima!!!

#UseThingsBetter

Startcup Lombardia: Paladin vince

By on 6 October 2017 in Premi

 

Dal 31esimo piano del Pirellone si gode di una vista privilegiata,  si vede tutto lo skyline della città, si vede una Milano che sta crescendo e sta cambiando, al suo interno le persone condividono questo spirito, questa era la sensazione che si percepiva alla finale della Start Cup Lombardia e non si poteva scegliere un luogo migliore.

Arrivata alla 15esima edizione la StartCup Lombardia è un format che permette alle startup incubate all’interno degli acceleratori degli atenei lombardi di vincere premi in denaro che in totale superano i 100 mila euro, un opportunità importante che la regione appoggiata da sponsor importanti come Deloitte concede alle idee più innovative che dimostrano con l’ausilio di una base solida, la possibilità di mettere in pratica l’idea di cambiamento e innovazione.

Delle 144 startup selezionate 13 accedevano alla finale, 3 categorie: ICT & Services, Life Science & Agrofood, Clean & Industrial Technologies. Più un premio speciale per imprese Fintech.

Paladin era una di queste 13 finaliste, concorreva nella categoria ICT e Service insieme ad altre 4 imprese.

In questa categoria  il premio è andato alla condivisione, all’allocazione efficiente dei beni che possediamo e alla volontà di creare una rete sociale di persone che praticano un business sostenibile insieme. Il premio è andato a Paladin.

Questo è un forte segnale che dimostra la fiducia del mondo delle imprese intorno ad una realtà nuova come Paladin sostenendo un nuovo modo di fare business con il noleggio di beni.

La voglia di cambiare passa anche da questo, Paladin permette di noleggiare oggetti per poter intraprendere nuove passioni, per poter conoscere nuove persone e soprattutto per vivere in modo sostenibile.

Senza dimenticare il guadagno: mettere a noleggio i propri oggetti che non si utilizzano o si utilizzano poco ti permette di trarre profitto in un modo semplice e onesto.

Scarica l’app, metti a noleggio e guadagna con Paladin!  #UseThingsBetter

The sharing economy

By on 19 September 2017 in Manifesto

Manifesto

La sharing economy è un fenomeno nuovo e molto ampio perciò è ancora difficile confinarlo in una definizione precisa,si può però dare una definizione generale: con sharing economy si indica un’economia basata sulla condivisione di oggetti e servizi tramite piattaforme web (peer to peer), dove non vi è una differenza naturale nei ruoli di produttore e consumatore (prosumer) .

Lo slancio a questa economia è dato dal rapido sviluppo digitale, e ai consumatori attuali che si possono definire come la generazione di internet

la generazione di internet come afferma Jeremy Rifkin uno dei più influenti economisti del nostro secolo è arrivata a concepire la libertà non in termini negativi, come diritto di escludere, ma in chiave positiva come diritto all’inclusione collettiva infatti questa generazione si focalizza con un’ampia varietà di esperienza e un’ampia rosa di relazioni.

La libertà si misura in termini di accesso a gli altri invece che di possesso in un contesto di mercato. Questa economia è concepita per permettere ad una vastissima rete di persone di inserirsi in strutture sociali e creare nuove opportunità e pratiche  su cui si fonda il  commons collaborativo. Mette inoltre gli individui in condizione di “poter intraprendere”, facendo crescere una generazione più libera nelle proprie iniziative, grazie al fatto di essere socialmente integrata. questa struttura potenzialmente può legare più soggetti in una comunità globale, consentendo lo sviluppo del capitale sociale e incoraggiando una rete di individui a sviluppare una piattaforma per la sharing economy.

 

Paladin nel contesto sharing economy: la soluzione noleggio

In questo contesto si inserisce l’idea di Paladin

Paladin offre la possibilità di noleggiare e prendere in affitto  una completa gamma di prodotti, scegliendo tra 7 categorie:hi tech, musica, sport, casa e giardino, vestiti, outdoor e altro . Crediamo in un’idea sostenibile e vogliamo dare la possibilità alle persone di guadagnare dagli oggetti che non utilizzano o che utilizzano poco, come una gopro a noleggio per un week end o un mixer da affittare per una festa. inoltre sosteniamo l’aspetto sociale incoraggiando le persone a incontrarsi, conoscersi e scambiare oltre all’oggetto a noleggio conoscenza e interessi comuni: Paladin è social sharing.

L’obiettivo finale è facilitare lo scambio tra utenti a prezzi convenienti e incoraggiare la collaborazione tra persone; l’applicazione punta alla condivisione di oggetti che permettano da una parte il guadagno e dall’altra il risparmio contribuendo ad utilizzare in modo efficiente tutti i prodotti che possediamo.