Passare una giornata a contatto con la natura può alleviare lo stress ed avere effetti rilassanti, diventa un modo per entrare in contatto con noi stessi e con l’ambiente che ci circonda.

Come organizzare una giornata nella natura

Con l’arrivo della bella stagione aumenta la voglia di trascorrere le giornate all’aperto e di godersi un po’ di quel tanto agognato sole. Organizzare una giornata nella natura richiede alcuni oggetti ed accorgimenti indispensabili, vediamo un po’ quali:

  • tenda: è un oggetto necessario se si vuole vivere una full immersion nella natura, e che non necessariamente comporta la rinuncia al comfort;
  • letto: oltre al classico sacco a pelo è possibile trovare i materassi gonfiabili, come ad esempio il materasso autogonfiante Grey Orange Bundle Bed, proposto dall’azienda di noleggio online Paladin True, dotato anche di un comodo cuscino e di un piumino adatto ad ogni stagione (protegge sia dal caldo che dal freddo);
  • utensili da cucina: pentole, posate, piatti e bicchieri e tutto ciò che occorre per preparare e gustare i vostri piatti;
  • contenitori per il cibo: è importante che il cibo resti ben sigillato per evitare, ad esempio, un’invasione di formiche!
  • torcia: indispensabile durante la notte;
  • tappi per le orecchie: utili se non si riesce a prendere sonno a causa dei suoni della natura;
  • maschera da notte: la luce farà capolino dalla tenda sin dalle prime luci dell’alba, per cui la maschera da notte è utile se si vuole continuare a dormire;
  • repellenti per insetti;
  • occorrente per accendere un falò;
  • arredamento per esterni: sedie e tavolini possono essere utili se si ha intenzione di trascorrere più di qualche giorno immersi nella natura.

Se non volete trascorrere la notte in tenda ma giusto qualche ora a contatto con la natura potete cimentarvi nel trekking, ovvero una camminata lungo sentieri e percorsi che non possono essere raggiunti dai classici mezzi di trasporto.

Se è la prima volta che vi approcciate a questo sport, iniziate con percorsi semplici e studiate con attenzione l’itinerario, e non dimenticate di seguire le previsioni meteo il giorno prima dell’escursione. Se siete principianti, è bene non andare da soli, anche perché in caso di emergenza difficilmente il vostro cellulare avrà campo.

E’ bene fare delle soste durante le camminate e non dimenticare di portare qualcosa da mangiare. Infine, bisogna stare attenti all’abbigliamento: meglio indossare dei pantaloni lunghi in quanto potrebbero esserci insetti o piante irritanti (come l’ortica) che potrebbero causare non pochi problemi. Importantissime anche le scarpe: meglio non indossare delle scarpe nuove o degli scarponi pesanti che potrebbero causarvi dolore, ma delle calzature adatte.

Bambini e contatto con la natura

Il contatto con la natura è importante anche per i bambini, che così hanno modo di dare sfogo alla loro curiosità e di correre tranquillamente liberi da ostacoli e barriere.La loro immaginazione prospera e, proprio come ‘’i grandi’’, provano una sensazione di benessere e tranquillità.Ora non vi resta altro che organizzare la vostra gita fuori porta in famiglia.

LEGGI DI PIÙ...

festa

Cosa non deve mancare per una festa di successo

Le occasioni per organizzare una festa non mancano mai: un compleanno, una laurea, un battesimo oppure semplicemente la voglia di ...
Leggi di più
drone

Guida veloce per la scelta di un drone

Il drone è un mezzo aereo che sta acquistando un ruolo sempre più rilevante nella società per le numerose possibilità ...
Leggi di più
Robot tagliaerba: cinque motivi per cui dovresti usarlo

Robot tagliaerba: cinque motivi per cui dovresti usarlo

Possedere un giardino significa anche dedicare del tempo alla cura di fiori e piante che vi sono stati piantati e ...
Leggi di più