La sharing economy sta cambiando radicalmente il mondo della moda: in questi ultimi anni, abbiamo assistito ad una vera e propria esplosione del vintage. Abiti di seconda mano che ritornano in vita grazie ad abbinamenti originali e azzardati.

Il futuro è ancora più green, per sfuggire alle logiche produttive massificate e, dallo spettro di qualcuno che indossa lo stesso abito ad una festa, sempre più persone hanno iniziato a confezionare abbigliamento home made.

Se per l’inverno cucire vestiti a casa può essere piuttosto complesso per via di materiali, consistenze ecc…ora non hai scuse! L’estate è alle porte: vediamo dunque come puoi cucire vestiti estivi fai da te.

Step 1: disegna le sagome

Un abito o una t-shirt sono composti da quattro componenti base:

  • pannelli anteriori e posteriori che hanno la forma di lunghi gilet
  • due scampoli a forma di D, che sono le maniche.

Prima di tutto, trova un vestito o un gilet che si adatta alla perfezione al tuo corpo e prendine le misure. Sul tessuto che hai deciso di utilizzare, traccia con il gesso la sagoma delle due parti, anteriore e posteriore, rispettando le forme del vestito che hai scelto. Se non riesci a trovare un vestito della forma ideale che desideri replicare, misurati il petto, dalla parte superiore della spalla fino alla vita e aggiungi cm per ottenere la lunghezza che preferisci.

Specialmente se sei alle prime armi con la sartoria fai da te, abbonda di almeno 1,5 cm per dare spazio agli orli e coprire eventuali imperfezioni. Fai lo stesso con l’orlo in basso, avanzando 5,5 cm.

 

Step 2: forma un gilet e disegna le maniche

A questo punto, taglia gli scampoli lungo le linee che hai tracciato con il gessetto. Procedi cucendo le estremità orizzontali dei due pezzi a forma di gilet, curandoti che i lati con fantasia stampata siano rivolti dalla stessa parte: per capirci, dovresti ottenere uno scamiciato aperto sui lati verticali.

Per realizzare le maniche, prendi un quadrato di tessuto abbastanza largo da avvolgere il tuo braccio: ora piegalo a metà e appoggialo sotto la curva della spalla delle due parti che hai unito a formare il corpo.

A questo punto, disegna la “pancia” della D, seguendo la curva concomitante con l’ascella del gilet. In questa fase, è importante che lo scampolo che utilizzerai per le maniche sia piegato esattamente a metà. Prima di tagliare lungo le linee, fai delle prove per capire se la curva della manica e del gilet sono perfettamente complementari.

Step 3: cuci le maniche al gilet

Prima di cucire la manica sulla spalla, fai molta attenzione: cucire una curva può essere decisamente complicato. Non preoccuparti: se dovessi sbagliare, le imperfezioni rimarrebbero nella parte interna al vestito.

Procedi dall’alto, cucendo la parte superiore della manica alla cucitura nella parte superiore della spalla e poi continua l’orlo attorno all’ascella. In questo modo, la parte superiore dovrebbe risultare liscia e senza increspature (e qualsiasi errore rimarrà nascosto sotto l’ascella). Dunque, finisci cucendo i lati della manica insieme, dall’ascella al risvolto. Concludi unendo i lati del gilet, dall’ascella verso il basso. Finalmente puoi provare il tuo vestito e controllarne la vestibilità.

Come cucire l’orlo

Se sei soddisfatta del risultato del tuo lavoro, potrai cucire l’orlo, altrimenti non disperare: con la pratica le tue doti sartoriali fioriranno al meglio.

Piega il bordo finale del tuo abito quasi ultimato verso l’interno e cuci seguendo la piega in linea retta. Per non far sfilacciare il tessuto puoi piegarlo una seconda volta verso l’interno prima di cucire l’orlo. Nel caso tu voglia cucire anche la scollatura, ti consigliamo di non tirare troppo il tessuto, ma di condurlo lentamente.

Ed ora? Taglia tutti i fili pendenti e il tuo vestito estivo è pronto per essere sfoggiato in un aperitivo vegan super glamour!

Ricorda: cucire è possibile non solo a mano, per ottenere un risultato ancora più soddisfacente aiutati con una macchina da cucire. Singer Featherweight C240 potrebbe essere proprio quella che fa al caso tuo! Provala con Paladin!

LEGGI DI PIÙ...

impianto stereo casa

Impianto stereo a casa: come creare il tuo!

Non è necessario avere in programma un pool party come scusa per costruire un impianto stereo che replichi fedelmente la ...
Leggi di più
Polaroid

Foto Polaroid, un classico senza tempo che si può noleggiare

Hai sempre sognato di poter connettere il presente al futuro? Tu che dello stile vintage ami praticamente tutto, l’ambientazione, la ...
Leggi di più
noleggio droni

Noleggio droni

Ne hai sentito parlare e l’idea di avere un drone a casa da poter portare sempre con te quando passeggi ...
Leggi di più