Il trekking in montagna è l’idea perfetta per fuggire dal caldo cittadino durante i weekend estivi ed immergersi nella natura: i paesaggi delle Dolomiti, i laghi montani nascosti tra le vallate, le cascate e i torrenti sostituiranno il grigio di strade e palazzi.

Oltre ad essere eco-friendly, il trekking sta diventando sempre più di tendenza, sono in molte le associazioni che organizzano questo tipo di attività, predisponendo itinerari e mettendo a disposizione guide. Per chi non ama le passeggiate in compagnia, la gita in montagna può diventare un’occasione per trascorrere del tempo da soli, riflettere e fare esercizio fisico nella tranquillità assoluta, oppure una proposta insolita per i più piccoli, scegliendo un percorso alla loro portata.  Prima di partire non dimenticare di controllare il tuo zaino, non hai dimenticato qualcosa? Ecco alcuni suggerimenti.

Cosa non può mancare nel tuo zaino

Una gita nella natura si caratterizza per i fuori programma, alcuni piacevoli, come la scoperta di un luogo particolarmente interessante, altri più fastidiosi come i tanto temuti insetti, meglio quindi partire preparati ed informarsi preventivamente sulle caratteristiche del luogo. Ecco i 5 must have dello zaino dell’escursionista:

  • K-way: il tempo in montagna cambia velocemente, le nuvole potrebbero addensarsi da un momento all’altro, non lasciare che la pioggia rovini la tua escursione, tieni un kway – più pratico e comodo dell’ombrello – sempre nello zaino. Se sei in compagnia dei più piccoli non dimenticare gli stivaletti di gomma: si divertiranno sicuramente a saltare tra le pozzanghere generate dall’acquazzone.
  • Torcia: molto utile nel caso in cui la vostra escursione si protragga oltre il tramonto, non lasciarti cogliere impreparato dal buio e non perdere l’occasione di esplorare luoghi poco illuminati come le grotte, potresti restare sorpreso da cosa nascondono. Fai attenzione però e non avventurarti da solo in luoghi pericolosi o inesplorati, affidati ad una guida esperta della zona.
  • Borraccia: la borraccia è da preferire alle bottigliette di plastica, scegline una che mantenga in fresco l’acqua. Se le temperature non giocano a tuo favore porta con te un thermos di caffè caldo o the bollente, oltre a scaldarti ti forniranno zuccheri per mantenere le energie.
  • Kit di pronto soccorso: si spera di non doverlo utilizzare, ma piccoli infortuni in montagna sono all’ordine del giorno, porta con te un disinfettante e dei cerotti, potrebbero tornare utili.
  • Spray insetticida: soprattutto in estate i boschi e i prati si popolano di innumerevoli specie di insetti, applica uno spray prima della partenza, contribuirà a tenere alla larga api e zanzare. Inoltre non dimenticare prodotti post puntura.

Oltre ai grandi classici sopra elencati, personalizza la tua attrezzatura a seconda del luogo che hai scelto per il trekking, alla difficoltà e alla durata. Non dimenticare degli snack e informati circa la presenza di rifugi dove sia possibile gustare un pranzo tradizionale o riprendere energie con una merenda artigianale. Se hai scelto un percorso di più giorni preparare lo zaino sarà più complicato, potresti aver bisogno di tenda e sacco a pelo se l’dea è quella di dormire all’aperto, il consiglio è quello di limitare il peso il più possibile, o allenarsi prima della partenza, così che spalle e schiena non risentano del peso dello zaino alla fine della gita.

Cosa aggiungere per un trekking da ricordare

Dopo la fatica per raggiungere la vetta niente ripaga come la splendida vista sulla valle sottostante e lungo il percorso si ammirano cascate, torrenti, scorci di panorama, addirittura qualche animale selvatico potrebbe fare la sua apparizione. Un video o delle foto di questi momenti rappresentano il perfetto souvenir per ricordare e rivivere il vostro trekking. Una macchina fotografica non può quindi mancare tra la tua attrezzatura, la migliore e più versatile in questi casi è la celebre Go Pro, dalle dimensioni ridotte, waterproof e dalle ottime performance in movimento, un accessorio da portare sempre con te.

Una volta tornato a casa potrai combinare le foto e i filmati della giornata in un video da condividere su Instagram o da mostrare agli amici. In alternativa potrai realizzare combinazioni con le foto stampate, il formato polaroid è sempre d’effetto e regala un tocco vintage.

LEGGI DI PIÙ...

festa

Cosa non deve mancare per una festa di successo

Le occasioni per organizzare una festa non mancano mai: un compleanno, una laurea, un battesimo oppure semplicemente la voglia di ...
Leggi di più
drone

Guida veloce per la scelta di un drone

Il drone è un mezzo aereo che sta acquistando un ruolo sempre più rilevante nella società per le numerose possibilità ...
Leggi di più
Robot tagliaerba: cinque motivi per cui dovresti usarlo

Robot tagliaerba: cinque motivi per cui dovresti usarlo

Possedere un giardino significa anche dedicare del tempo alla cura di fiori e piante che vi sono stati piantati e ...
Leggi di più