trekking

Trekking in montagna: cosa portare

By on 18 April 2019 in Lifestyle

Il trekking in montagna è l’idea perfetta per fuggire dal caldo cittadino durante i weekend estivi ed immergersi nella natura: i paesaggi delle Dolomiti, i laghi montani nascosti tra le vallate, le cascate e i torrenti sostituiranno il grigio di strade e palazzi.

Oltre ad essere eco-friendly, il trekking sta diventando sempre più di tendenza, sono in molte le associazioni che organizzano questo tipo di attività, predisponendo itinerari e mettendo a disposizione guide. Per chi non ama le passeggiate in compagnia, la gita in montagna può diventare un’occasione per trascorrere del tempo da soli, riflettere e fare esercizio fisico nella tranquillità assoluta, oppure una proposta insolita per i più piccoli, scegliendo un percorso alla loro portata.  Prima di partire non dimenticare di controllare il tuo zaino, non hai dimenticato qualcosa? Ecco alcuni suggerimenti.

Cosa non può mancare nel tuo zaino

Una gita nella natura si caratterizza per i fuori programma, alcuni piacevoli, come la scoperta di un luogo particolarmente interessante, altri più fastidiosi come i tanto temuti insetti, meglio quindi partire preparati ed informarsi preventivamente sulle caratteristiche del luogo. Ecco i 5 must have dello zaino dell’escursionista:

  • K-way: il tempo in montagna cambia velocemente, le nuvole potrebbero addensarsi da un momento all’altro, non lasciare che la pioggia rovini la tua escursione, tieni un kway – più pratico e comodo dell’ombrello – sempre nello zaino. Se sei in compagnia dei più piccoli non dimenticare gli stivaletti di gomma: si divertiranno sicuramente a saltare tra le pozzanghere generate dall’acquazzone.
  • Torcia: molto utile nel caso in cui la vostra escursione si protragga oltre il tramonto, non lasciarti cogliere impreparato dal buio e non perdere l’occasione di esplorare luoghi poco illuminati come le grotte, potresti restare sorpreso da cosa nascondono. Fai attenzione però e non avventurarti da solo in luoghi pericolosi o inesplorati, affidati ad una guida esperta della zona.
  • Borraccia: la borraccia è da preferire alle bottigliette di plastica, scegline una che mantenga in fresco l’acqua. Se le temperature non giocano a tuo favore porta con te un thermos di caffè caldo o the bollente, oltre a scaldarti ti forniranno zuccheri per mantenere le energie.
  • Kit di pronto soccorso: si spera di non doverlo utilizzare, ma piccoli infortuni in montagna sono all’ordine del giorno, porta con te un disinfettante e dei cerotti, potrebbero tornare utili.
  • Spray insetticida: soprattutto in estate i boschi e i prati si popolano di innumerevoli specie di insetti, applica uno spray prima della partenza, contribuirà a tenere alla larga api e zanzare. Inoltre non dimenticare prodotti post puntura.

Oltre ai grandi classici sopra elencati, personalizza la tua attrezzatura a seconda del luogo che hai scelto per il trekking, alla difficoltà e alla durata. Non dimenticare degli snack e informati circa la presenza di rifugi dove sia possibile gustare un pranzo tradizionale o riprendere energie con una merenda artigianale. Se hai scelto un percorso di più giorni preparare lo zaino sarà più complicato, potresti aver bisogno di tenda e sacco a pelo se l’dea è quella di dormire all’aperto, il consiglio è quello di limitare il peso il più possibile, o allenarsi prima della partenza, così che spalle e schiena non risentano del peso dello zaino alla fine della gita.

Cosa aggiungere per un trekking da ricordare

Dopo la fatica per raggiungere la vetta niente ripaga come la splendida vista sulla valle sottostante e lungo il percorso si ammirano cascate, torrenti, scorci di panorama, addirittura qualche animale selvatico potrebbe fare la sua apparizione. Un video o delle foto di questi momenti rappresentano il perfetto souvenir per ricordare e rivivere il vostro trekking. Una macchina fotografica non può quindi mancare tra la tua attrezzatura, la migliore e più versatile in questi casi è la celebre Go Pro, dalle dimensioni ridotte, waterproof e dalle ottime performance in movimento, un accessorio da portare sempre con te.

Una volta tornato a casa potrai combinare le foto e i filmati della giornata in un video da condividere su Instagram o da mostrare agli amici. In alternativa potrai realizzare combinazioni con le foto stampate, il formato polaroid è sempre d’effetto e regala un tocco vintage.

palestra

Come monitorare i risultati in palestra?

By on 17 April 2019 in Noleggia dai produttori

Dopo aver titubato per mesi e mesi, hai finalmente preso in considerazione l’idea di iscriverti in palestra: la bella stagione sta arrivando – lo si vede dal fatto che le giornate si allungano e la temperatura si alza gradualmente – e, insieme a lei, la temuta prova costume. Niente panico! Gli esercizi in palestra ti aiuteranno a perdere qualche chilo e rimetterti in forma: anche il tuo benessere mentale troverà il massimo beneficio.

Soltanto se lavorerai in maniera costante, il tuo impegno sarà premiato.

vantaggi dell’allenamento in palestra

Con un pò di coraggio, hai deciso di iniziare ad allenerarti in palestra. Sicuramente ti sarà passata per la mente l’idea di “costruirti” una palestra in casa, comprando alcuni pesi, il materassino e il giusto completino da indossare. Per alcuni versi, allenarsi all’interno delle mura domestiche è vantaggioso nel momento in cui, per impegni improvvisi o mancanza di tempo, rischi di saltare alcune sedute di allenamento: in casa, è molto più semplice gestire gli orari in cui fare attività fisica – tra un appuntamento e un altro – e si riduce notevolmente il tempo che si perde a recarsi in palestra.
Allenarsi in casa richiede, però, una forte auto-motivazione: da soli, è spesso difficile rimanere costanti e rispettare l’intero programma di training che hai compilato con cura e determinazione.
Non tutte le persone riescono a fare esercizi in casa: si distraggono, saltano alcune attività o rimandano l’allenamento al giorno dopo.
Andare in palestra ha diversi vantaggi:
  • Se hai bisogno di essere seguito da una persona competente e altamente qualificata, la palestra è il luogo ideale per migliorare il tuo aspetto fisico, perdere peso e aumentare la massa muscolare: con un pò di pazienda, riuscirai a vedere i tuoi progressi giorno dopo giorno.
  • In un luogo attrezzato come la palestra, puoi svolgere qualsiasi esercizio fisico – quello più adatto alla tua situazione -: hai anche la possibilità di seguire un programma personalizzato, approvato da un personal trainer, che ti permetterà di raggiungere i tuoi obiettivi.
  • In palestra non si è mai soli: c’è sempre qualcuno con cui scambiarsi qualche parole – prima, durante e dopo la sessione -, confrontarti sulle attività che si svolgono e, perchè no, fare nuove amicizie. Relazionarsi con gli altri all’interno di un ambiente sociale come quello della palestra contribuirà a promuovere la tua motivazione.

come monitorare i risultati

Durante gli ultimi mesi vi siete impegnati costantemente con esercizi fisici e una dieta sana ed equilibrata con l’obiettivo di migliorare il vostro aspetto fisico: non vi resta che scorpire se ne è valsa la pena!

Misurare i progressi fitness è facile e intuitivo con la nuova bilancia smart S1 Pro Picooc. È una bilancia smart in grado di cogliere ogni minimo cambiamento del tuo corpo: dotata di sensori di alta precisione e del chip BIA, misura in maniera accurata e completa calcolando la quantità di grasso corporeo in pochi secondi.

La Picooc S1Pro si configura anche come uno strumento altamente professionale con cui monitorare i progressi e i risultati della tua attività fisica: è in grado, infatti, di misurare il cambiamento corporeo e la salute. Funziona tramite un’applicazione tramite cui, in qualsiasi momento, puoi controllare e verificare le tue performances.

Con determinazione e forza di volontà, riuscirai a ottenere i risultati desiderati!

noleggiare picooc

La bilancia Picooc è uno strumento utile per monitorare i tuoi progressi e capire se i tuoi sforzi sono serviti a qualcosa. Se non sei del tutto convinto di acquistarla, Paladin ti dà la possibilità di noleggiare la bilancia per una decina di giorni a un prezzo davvero vantaggioso, in modo da valutarne le caratteristiche. Una volta trascorsi i giorni, puoi tranquillamente decidere se comprarla direttamente dall’azienda produttrice: se sei cliente di Paladin potrai usufruire di un prezzo alla portata di tutti.

ricette macchina del pane

5 ricette da fare con la macchina per il pane

By on 16 April 2019 in Senza categoria

Un macchinario da cucina che diventa sempre più amato è la macchina del pane. Molto spesso infatti si finisce per compare troppo pane che poi rischia di seccarsi, o, al contrario, di non comprarlo affatto, per poi ritrovarci con ospiti improvvisi e senza pane. Queste macchine non servono soltanto a fare il pane classico, ma permettono anche di cucinare dolci da forno e tipi di pane con farine particolari o con gustosi ripieni che rendono tutto più appetibile.

Se vi è venuta voglia di acquistare una macchina per il pane, provate l’Ariete pane express, un prodotto di ultima generazione con tantissime funzioni e un pratico display led che permette di controllare le impostazioni in maniera semplice e veloce. Con questa macchina potrete realizzare anche preparazioni diverse come la marmellata fatta in casa o l’impasto per la pizza.

Provate queste ricette e vedrete che risultato.

1. PANE DI MAIS

Se volete un’alternativa gustosa al pane classico, perché non provare il pane di mais? Se amate il sapore di questo cereale, non potrete che adorarlo. Per farlo vi serviranno questi ingredienti:

  • 300g di farina 0
  • 200g di farina di mais
  • 320ml d’acqua
  • 1 cucchiaio di sale
  • 1 cucchiaio d’olio
  • un po’ di zucchero
  • una bustina di lievito

Basterà inserire questi ingredienti nella macchina del pane e impostare il programma, al resto penserò la macchina. Se volete un risultato meno grezzo, scegliete una farina di mais sottile, altrimenti quella che si usa per la polenta.

2. PANE ALLE NOCI

Se siete golosi, provate ad aggiungere al vostro pane delle noci, vedrete che il risultato sarà ottimo. Se preferite, potete sostituire le noci con l’equivalente di altra frutta secca, così da sperimentare varie ricette.

  • 500g di farina 0
  • 250ml di latte
  • 80g di burro fuso
  • un pizzico di sale
  • 2 cucchiai di zucchero
  • una bustina di lievito
  • 100g di noci

Usate il latte tiepido per sciogliere tutti gli ingredienti tranne la farina. Versate il tutto nella macchina del pane e quando avrà finito il primo impasto ed emetterà un bip, aggiungete le noci. Scegliete la doratura desiderata.

3. IMPASTO PER PASTA PER PIZZA

Con la macchina del pane è possibile realizzare anche l’impasto per fare la pizza in casa, così da risparmiare tempo e fatica ma avere comunque un’ottima pizza fatta da voi.

  • 350g di farina 0
  • 200 ml d’acqua
  • 3 cucchiai di olio di oliva
  • una bustina di lievito di birra
  • un pizzico di sale

Per realizzare l’impasto per la pizza versate tutti gli ingredienti e scegliete il programma per gli impasti. Una volta pronto, impastate brevemente con le mani, stendete la pizza, condite a piacere e infornate in forno alla massima temperatura.

4. PANE AL CIOCCOLATO E ARANCIA

Se amate i dolci e l’accostamento arancia e cioccolato non potete non provare questo pane golosissimo.

  • 500g di farina
  • un uovo sbattuto
  • 350ml d’acqua
  • 30g di burro a pezzetti
  • 2 cucchiai di zucchero
  • un pizzico di sale
  • una bustina di lievito
  • 200g di gocce di cioccolato
  • 200g di scorze d’arancia

Inserite tutti gli ingredienti tranne la cioccolata e le scorze d’arancia e fate partire il programma. Una volta realizzato l’ultimo impasto, aggiungete le gocce di cioccolato e le scorze d’arancia e fate cuocere.

5. MARMELLATA DI FRAGOLE

Provate a fare la marmellata in casa vostra, vedrete che il risultato sarà gustoso e salutare. Se non vi piacciono le fragole, potete scegliere altra frutta in pari quantità.

  • 500g di fragole
  • 500g di zucchero
  • 40g di pectina in polvere
  • il succo di un limone

Versate frutta, pectina e frutta e avviate il programma per la marmellata. Una volta amalgamata la pectina, aggiungete lo zucchero e coprite con il coperchio. Una volta pronta, non dimenticate di conservare la marmellata in contenitori sterilizzati a chiusura ermetica.

Come allenare l’equilibrio in maniera divertente

By on 15 April 2019 in Lifestyle

Una cosa a cui non si pensa spesso quando ci si allena è come fare per allenare al meglio l’equilibrio e mantenerlo. Spesso se non si pratica qualche attività che ne richiede molto, una volta cresciuti ci si dimentica dell’importanza che un buon senso dell’equilibrio ha per il nostro corpo. Sicuramente starete pensando a quando da bambini giocavate a fare gli equilibristi, camminando sui bordi stretti dei marciapiedi o addirittura sui corrimani e facendo così disperare i vostri genitori; i bambini infatti si divertono spesso con le prove di equilibrio, viste come delle vere e proprie sfide a chi resiste di più senza cadere.

Come molte cose, anche l’equilibrio cambia con l’età e se smettiamo di esercitarlo anche gli esercizi più semplici finiscono per sembrare complessi. Un buon equilibrio, però, è importante per avere una maggiore consapevolezza del proprio corpo e di conseguenza per muoverlo in maniera corretta, evitando di spostare il peso in modo dannoso per le articolazioni o per la schiena. Per questo motivo molte persone che si avviano verso la terza età ricominciano a preoccuparsi di allenare l’equilibrio; non c’è bisogno, però, di aspettare, esistono molti modi semplici e divertenti di farlo anche nelle età di mezzo, così da favorire fin da subito una corretta postura e distribuzione del peso.

  • Lo YOGA: tra i tantissimi benefici che questa disciplina porta al nostro organismo, c’è anche quello di favorire un buon equilibrio, sia fisico che mentale. Molte delle posizioni che imparano facendo yoga si basano proprio sull’avere un buon senso dell’equilibrio, altrimenti mantenere la posizione diventa impossibile. Se avete tempo potreste provare a fare un corso di yoga, sono già in molti a praticare questa disciplina e i benefici sono assicurati.
  • Il TAI CHI: un’altra attività ottima per allenare il vostro equilibrio interiore ed esteriore è il tai-chi. Questa disciplina che arriva dalla Cina è molto amata da persone di tutte le età, perché apporta molti benefici all’organismo e allo stesso tempo permette di rilassarsi. Esistono molti corsi di tai-chi che si svolgono in palestre dove vengono praticate le arti marziali, ma ormai è possibile trovare questa disciplina anche in palestre di altro tipo e in alcuni casi anche corsi organizzati nei parchi, così da coniugare il benessere della natura a quello della disciplina sportiva. Nel tai-chi l’equilibrio è fondamentale, infatti moltissime posizioni richiedono un elevato controllo sul proprio corpo per poter essere messe in pratica.
  • Il salto della corda: tutti quanti da piccoli abbiamo giocato a saltare la corda, spesso sfidando i nostri amici a saltare su una gamba sola o in chissà quale altra maniera particolare. Se non avete tempo di andare in palestra spesso, il salto della corda può essere un ottimo esercizio da svolgere in casa propria, sia per allenare l’equilibrio, sia per bruciare in modo divertente un po’ di calorie. Questo esercizio, infatti, non è un semplice gioco per bambini, ma può essere un’ottima attività da svolgere anche da adulti per favorire il benessere fisico. Potreste allenarvi e poi sfidare i vostri amici a qualche gioco divertente, tornerete subito un po’ bambini.
  • Provate un Monoruota elettrico per spostarvi: sono sicura che avete tutti presente quella strana ruota con i pedali che vi affascinava da bambini; ebbene, da quella semplice idea è nato il Solopattino elettrico di SolopattinoIT, un nuovo modo pratico, ecologico e divertente di spostarsi in città. Ormai le alternative per gli spostamenti cittadini sono molte, dal momento che esiste una crescente attenzione al tema dei cambiamenti climatici e si cercano alternative eco-friendly per andare al lavoro e girare la città. Oltre ad essere amico dell’ambiente, il solopattino è un mezzo originale e divertente che facilita i vostri spostamenti e può essere comodamente portato sui mezzi pubblici per gli spostamenti più lunghi e lasciato in ufficio sotto la propria scrivania. Se volete allenare l’equilibrio, aiutare l’ambiente e trovare un nuovo mezzo di trasporto, solopattino è perfetto per voi!

Con la primavera tornano i pollini: ecco come combatterli

By on 14 April 2019 in Lifestyle

La primavera è una bellissima stagione, segna il ritorno del sole e del caldo e fa subito venire voglia di uscire nella natura. Tuttavia, per molti di noi, la primavera posta anche un problema molto fastidioso: quelli dei pollini e delle allergie. Questo fastidioso inconveniente rischia di rovinare non solo le gite fuori porta ma anche la quotidianità delle persone che ne soffrono; i sintomi infatti vanno dall’ostruzione delle vie respiratorie, fino alla congiuntivite e nei casi più gravi anche l’asma. Convivere con questi sintomi non è facile né piacevole, d’altra parte l’unica soluzione è quella di cercare di arginare il problema per godere al meglio del periodo primaverile.

COME ARGINARE IL PROBLEMA DEI POLLINI

Purtroppo, non esiste una vera e propria soluzione per non entrare in contatto con i pollini, ma si possono prendere alcune precauzioni per limitare il più possibile di soffrire. La prima cosa da fare è informarsi sul periodo di fioritura delle piante che ci creano allergia, così da arrivare al momento il più preparati possibile. È sicuramente necessario fare dei test da uno specialista, così da capire quali piante siano più nocive per il nostro organismo e agire di conseguenze. Un medico, inoltre, può prescrivere degli antistaminici che ci facciano sentire meglio nei momenti di crisi allergica o che, nei casi più gravi, possiamo prendere durante il periodo di fioritura, specialmente se non possiamo fare a meno di entrare in contatto con l’allergene, ad esempio uscendo per fare le commissioni o andare al lavoro.

COSA FARE IN CASA E ALL’APERTO

  • LAVATEVI BENE LE MANI QUANDO RIENTRATE: all’esterno è impossibile non venire a contatto con i pollini, ma una volta tornati in casa, potete evitare di portarne troppi con voi. Lavarvi le mani e il viso aiuterà a non contaminare l’ambiente casalingo e aiuterà ad arginare il problema dell’allergia.
  • LAVATE I VOSTRI VESTITI E SE POSSIBILE STENDENTELI ALL’INTERNO: anche i vestiti possono essere veicolo dei pollini, quindi non trascurate di lavarli se siete stati in campagna o nel parco e se potete stendeteli all’interno, in modo che i pollini non rischino di attaccarsi.
  • USATE DEGLI OCCHIALI: se soffrite di congiuntivite da polline, l’utilizzo di un paio di occhiali può aiutare a limitare il contatto tra il polline e i vostri occhi. Non è una soluzione definitiva, ma può comunque aiutare a stare meglio.
  • SE VIAGGIATE IN MACCHINA TENETE CHIUSI I FINESTRINI E APPLICATE I FILTRI ALL’ARIA CONDIZIONATA: la bella stagione fa venire voglia di tenere i finestrini aperti, ma, se siete allergici ai pollini, sarebbe meglio tenerli chiusi per il periodo di fioritura, così da limitare il contatto con gli allergeni. Inoltre, non dimenticate di installare nell’impianto di condizionamento della vostra macchina dei filtri dell’aria, così da evitare che i pollini entrino in auto. Quando possibile, utilizzate l’opzione di ricircolo dell’aria interna all’abitacolo, in questo modo l’aria proverrà dall’interno invece che dall’esterno e limiterà ulteriormente il contatto con gli allergeni.
  • INSTALLATE IN CASA UN’IMPIANTO DI PURIFICAZIONE DELL’ARIA: se siete allergici ai pollini non potete trascurare il problema e per stare sicuri almeno in casa vostra, sarebbe una buona idea acquistare un impianto di purificazione dell’aria. Better Air di Biodify è un ottimo apparecchio che, oltre a purificare l’aria della casa, ha molte altre funzioni che aiutano a creare un ambiente sano e ottimale. Grazie a un processo di nebulizzazione continua, Biodify riesce anche a combattere i cattivi odori che a volte si possono trovare in una casa, specialmente se bisogna limitare l’apertura delle finestre per evitare l’ingresso di allergeni. Questo apparecchio riequilibra l’ambiente degli spazi interni e ricrea un microbioma sano, eliminando la maggior parte degli allergeni e prevenendo la loro diffusione all’interno della casa. Inoltre, Biodify è in grado di bilanciare il rapporto tra batteri nocivi e batteri buoni, non distruggendoli tutti in maniera indiscriminata, ma creando un bilanciamento ideale che permette di avere un ambiente ottimale nella propria casa.

Coltivare la propria pianta di fragole in casa

By on 13 April 2019 in Lifestyle

Le fragole sono uno dei frutti preferiti da grandi e piccini: allegre, colorate e soprattutto gustosissime, fanno pensare immediatamente alla primavera. L’inverno purtroppo non offre una grande varietà di frutti, ma con l’arrivo della bella stagione tornano come prima cosa proprio le fragole; alcuni preferiscono gustarle con la panna o con il gelato, altri invece le amano più al naturale, con un po’ di zucchero e limone, ma trovare qualcuno che non ami le fragole non è affatto facile. Già da qualche tempo iniziamo a vederle nei supermercati o dal nostro fruttivendolo di fiducia e quasi sicuramente saremo in molti ad aver ceduto alla tentazione di comprarle, infondo oltre ad essere ottime sono anche un frutto poco calorico, quindi possono essere un ottimo capriccio anche quando si sta cercando di controllare l’alimentazione. Insomma, le fragole sono un vero e proprio must dell’arrivo della primavera, ma avete mai pensato di coltivarle in casa vostra?

COLTIVARE UNA PIANTA DI FRAGOLE IN GIARDINO

Se siete tra i fortunati che hanno una casa con giardino non potete proprio farvi scappare l’occasione di coltivare delle belle piante di fragole nel vostro piccolo orto. La fragola può essere coltivata sia in vaso che in terra e ne esistono moltissime varietà; una volta scelta la vostra preferita, il modo più semplice di coltivare la vostra pianta è quello di partire dalle buste di semi che si trovano facilmente in commercio o di acquistare direttamente una piantina da far crescere nel proprio orto. Il periodo migliore per iniziare la coltivazione di questo frutto è la primavera, ma alcune varietà potrebbero richiedere dei climi più freddi, come quello autunnale o di inizio inverno. Le piante di fragola non sono tutte uguali e anche i frutti saranno differenti; alcune iniziano a produrre frutti quasi subito, mentre altre non ne produrranno durante il primo anno di vita, ma non fatevi scoraggiare, la cosa più importante è scegliere la vostra varietà preferita.

La coltivazione delle fragole non richiede sforzi particolari, ma ci sono alcuni accorgimenti che dovrete seguire: prima di tutto ricordatevi di posizionarle in un punto molto esposto al sole, visto che questa pianta ha bisogno di molta luce per crescere bene; il terreno ideale ad avviare la coltivazione delle fragole è quello sabbioso e molto ricco, quindi non dimenticate di usare anche un buon fertilizzante. Durante la stagione fredda non vi dimenticate di proteggere la pianta, in modo che il clima rigido non rischi di rovinarla. In questo modo otterrete delle belle piantine di fragole che ogni anno vi daranno gustosi frutti da assaporare da soli o con gli amici.

COLTIVARE UNA PIANTA DI FRAGOLE IN CASA

La maggior parte delle persone non dispone di un giardino, ma questo non vuol dire rinunciare a coltivare la propria pianta di fragole in casa. Abbiamo già detto che le fragole possono crescere tranquillamente in vaso, ma necessitano di un’esposizione costante alla luce del sole di cui non tutti gli appartamenti dispongono. Se volete coltivare le vostre piante in modo sicuro e semplicissimo, provate ad utilizzare Plantui, un’innovativa serra idroponica che consente di coltivare tutte le piante che si desiderano in casa nostra, pensando da sola a fornire tutto il necessario. Il giardino Plantui 6 Smart Garden, infatti, è progettato per fornire un’illuminazione costante alle vostre piante e anche per innaffiarle in modo completamente automatizzato. Con l’aiuto di questo oggetto la vostra unica preoccupazione sarà quella di procurarvi una piantina di fragole, poi a tutto il resto penserà lui. Questa soluzione è ottima per tutte le case che non dispongono di grandi balconi o che non hanno un’esposizione ottimale e non godono tutto il giorno della luce del sole. Inoltre, se avete poco tempo, in questo modo non rischierete di dimenticarvi di innaffiare le piante e avrete comunque i vostri ottimi frutti con pochissimo sforzo. Con questa soluzione non ci sono scuse: vedrete che sarete soddisfatti di mangiare delle ottime fragole coltivate da voi.

Il futuro dei mezzi di trasporto è elettrico

By on 12 April 2019 in Lifestyle

Negli ultimi tempi il tema dell’inquinamento e del cambiamento climatico sta ricevendo moltissima attenzione e l’opinione pubblica si sta sensibilizzando sempre di più verso questo problema che affligge il nostro pianeta. Le cose da fare per arginarlo sono molte, una fra tutte sostituire i veicoli a combustione con quelli elettrici. Molti mezzi di trasporto ormai hanno delle versioni elettriche e questo tipo di alimentazione si sta diffondendo sempre di più nelle città, sia per quanto riguarda i mezzi pubblici, sia per quanto riguarda quelli privati. Molti comuni stanno iniziando ad adottare autobus elettrici e a limitare la circolazione di veicoli in alcune zone, lasciando per la ZTL aperta ai veicoli elettrici o ibridi.

MEZZI DI TRASPORTO IBRIDI O ELETTRICI

Per quanto riguarda le auto, esistono alcune soluzioni con alimentazione elettrica, ma purtroppo ancora le città non sono attrezzate per venire incontro alle esigenze di questa tipologia di veicoli. Inoltre, la tecnologia al momento non consente di creare macchine elettriche dotate di una grande autonomia e la loro produzione ha costi molto elevati, per cui se si esce dall’ambito dei mezzi progettati solo per la città non è possibile trovare auto elettriche a prezzi moderati. Alcuni servizi di car sharing presenti nelle maggiori città italiane hanno cominciato a munirsi di city car elettriche che possono essere noleggiate e lasciate in prossimità di colonnine atte a ricaricarle, così da unire i vantaggi del car sharing a quelli di un tipo di alimentazione più pulita della benzina.

Per chi avesse bisogno di una macchina di dimensione più grandi, ma non volesse rinunciare ad aiutare l’ambiente, esistono molte macchine con tecnologia ibrida, che beneficiano degli stessi vantaggi e sgravi fiscali delle auto elettriche, ma possono essere usate anche per i viaggi più lunghi. Questo tipo di macchina ha una doppia alimentazione, elettrica e a benzina, e consente di risparmiare molto quando si gira in città e di evitare di inquinare, quindi rappresenta un’ottima soluzione intermedia per chi non può permettersi un’auto elettrica di fascia alta o ha bisogno di un veicolo che si possa usare sia in città sia per i viaggi.

ALTRI TIPI DI MEZZI DI TRASPORTO ELETTRICI

Utilizzare la macchina in città presenta dei vantaggi, ma anche molti svantaggi, come il rischio di rimanere bloccati nel traffico o di non trovare parcheggio quando si arriva a casa o in ufficio. Per fortuna ormai esistono molte opzioni di veicoli elettrici da usare in città, inclusi alcuni modelli di scooter. Se non siete amanti di questo tipo di mezzo, potreste provare la bicicletta elettrica, che offre un risultato molto simile a quello dello scooter ma occupa meno spazio e può percorrere le piste ciclabili; questo mezzo inoltre permette di fare comunque un po’ di esercizio fisico, dal momento che molti modelli aiutano solo a faticare di meno ma è comunque necessario pedalare per farli muovere. Se invece amate le novità, perché non sperimentare un nuovissimo monopattino elettrico? Questo mezzo esiste da poco tempo ma offre molti vantaggi ed è anche divertente. Lo smartped V2 folding di FlyKly è un innovativo monopattino elettrico che rende più semplici gli spostamenti cittadini e può essere tranquillamente ripiegato e portato in ufficio con voi. Visto il peso ridotto e le dimensioni contenute, questo mezzo può essere usato anche in abbinamento con i mezzi pubblici, magari percorrendo la parte più lunga del tragitto in metro e utilizzandolo per il resto degli spostamenti. Ma se anche voleste percorrere tutto il tragitto con il monopattino non ci sarebbero problemi, dal momento che è dotato di un’autonomia di 35 km e si ricarica in sole due ore e mezza. Questo mezzo raggiunge la velocità di 25 km orari e funziona grazie alla tecnologia kick assist, che limita la fatica. Guidarlo è molto semplice e non richiede particolari abilità, basterà un po’ di pratica e sarete subito pronti per girare la città con il vostro nuovo mezzo, comodo, leggero e soprattutto ecologico.

 

Organizzare un aperitivo: come scegliere la playlist giusta

By on 11 April 2019 in Lifestyle

Ormai il rito dell’aperitivo fa parte delle nostre vite. Sia che si decida di andare da qualche parte per l’apericena, sia che si scelga un’enoteca che offre degustazioni di salumi e formaggi, sono sempre di più le persone che si riuniscono per rilassarsi dopo una giornata passata in ufficio e scaricano lo stress sorseggiando un drink con gli amici e gustando qualche snack o delle vere e proprie cene.

Se anche voi siete amanti di questo rito, potreste organizzare un aperitivo in casa vostra, magari nel giardino se lo avete, così da passare una bella serata con gli amici in maniera alternativa rispetto al classico locale. Per il vostro aperitivo potete scegliere del vino, un prosecco o realizzare dei cocktail come dei veri barman e cimentarvi nella preparazione di stuzzichini interessanti da servire ai vostri amici, ma avete già pensato alla playlist giusta? La musica è un elemento fondamentale per un aperitivo di successo, vediamo qualche consiglio per sceglierla.

LA MUSICA MIGLIORE PER L’APERITIVO

Ovviamente non esiste una regola universale, la musica migliore è quella che amate di più, tuttavia ne esistono alcuni tipi che possono essere più adatti a conciliare il relax e fare da sottofondo alle chiacchiere con gli amici. Normalmente per un aperitivo si sceglie un tipo di musica rilassante e poco invasiva, non quella con cui vi scatenate in discoteca, ed esistono anche delle playlist create ad hoc per questa occasione.
Una musica ottima è quella ambient, che, come dice il nome, serve a creare atmosfera negli ambienti e accompagna in modo delicato l’aperitivo, ma anche i generi lounge e chill sono perfetti per questo scopo. Scegliendo questi tipi di musica avrete un sottofondo rilassante e potrete chiacchierare in tutta tranquillità con gli amici mentre la musica contribuirà in maniera discreta al vostro relax. Se siete amanti dello stile più raffinato, potreste scegliere anche alcuni brani non troppo impegnativi di musica classica, magari mentre sorseggiate un bel bicchiere di vino, oppure optare per la musica jazz. Questi tipi di musica hanno un carattere più deciso, ma si possono trovare brani adatti ad accompagnare un aperitivo, specialmente se tutti gli invitati sono amanti del genere. Se invece non potete fare a meno del pop o dell’elettronico, potreste trovare alcuni brani di questo tipo adatti allo scopo, specialmente se pensate ad un aperitivo all’aperto, magari per festeggiare l’arrivo dell’estate e del caldo. Un bel brano pop divertente è ottimo per accompagnare cocktail colorati o alla frutta e stuzzichini dall’aria divertente ed estiva.

 

DOVE TROVARE LA PLAYLIST O COME CREARNE UNA

Se non avete voglia di creare la vostra playlist, ne troverete moltissime tra cui scegliere sia su Youtube che su Spotify. Magari dedicate un po’ di tempo ad ascoltarle per scegliere la vostra preferita, in fondo ascoltare la musica è sempre un piacere e anche da soli si può sfruttare l’occasione per rilassarsi un po’. Se invece avete voglia di creare la vostra playlist da soli mettete in moto la vostra fantasia e scegliete i vostri brani preferiti. Sia che vi troviate all’interno di una sala, sia che vi troviate all’esterno in giardino sarà fondamentale avere un buon mezzo di riproduzione per la vostra musica, infondo non vorrete mica che una scarsa qualità del suono rovini tutti i vostri sforzi! Una cosa fondamentale è scegliere le casse giuste, provate le E25 HD di Edifier, delle casse bluetooth 4.0 in grado di offrire un’ottima qualità del suono in tutti gli ambienti e di evitarne la dispersione. Queste casse possono essere collegate a tutti i dispositivi, inclusa la tv, e possono essere controllate a distanza grazie a un apposito telecomando. Non dimentichiamo poi che anche l’occhio vuole la sua parte e queste casse oltre ad avere una qualità sonora molto elevata sono anche gradevoli da vedere, con un design intrigante e moderno che ben si adatta a tutti gli ambienti. Vedrete che il vostro aperitivo sarà un successo.

oggetti vintage

Il fascino eterno degli oggetti vintage

By on 10 April 2019 in Lifestyle

Sia che siate dei veri e propri collezionisti o appassionati gli oggetti vintage possiedono un fascino senza tempo a cui sono in pochi a saper resistere. Quello del vintage è un vero e proprio mercato, sempre più di tendenza: nelle città più importanti esistono quartieri dedicati a questo tipo di negozi, oppure dei mercati, itineranti e non, che si svolgono di tanto in tanto e attirano folle numerose, desiderose di acquistare qualcosa dal fascino antico.

Gli oggetti vintage più popolari

Giradischi: non si può parlare di oggetti vintage senza nominare uno dei più amati di sempre, il giradischi. Molti appassionati vi diranno che ascoltare la musica con i più moderni mezzi a nostra disposizione non è comunque paragonabile al suono che si ottiene con questi antichi strumenti. Oggi i vinili si sono trasformati in un vero business, i collezionisti sono disposti a pagare anche un prezzo molto alto per aggiudicarsi alcuni dischi difficili da trovare o in edizioni particolarmente pregiate. Negli ultimi anni si sono cominciati a produrre anche dei giradischi moderni, ma niente può battere il fascino di un oggetto vintage, magari tramandato da qualche lontano parente. Anche se ormai non funzionante questo oggetto dalle forme particolari può trasformarsi in un interessante complemento d’arredo.

Polaroid: ormai siamo abituati a fare moltissime foto ogni giorno e grazie ai nostri smartphone possiamo fotografare tutto in tempo reale e pubblicarlo in pochi secondi su Instragram e Facebook. Di sicuro questo ci aiuta a fotografare tutto quello che troviamo interessante senza preoccupazioni, ma spesso le migliaia di foto che abbiamo finiscono per perdersi in cartelle del PC che non apriamo mai o addirittura vengono cancellate durante la pulizia della memoria del telefono. Sicuramente più affascinanti delle foto digitali sono le polaroid, foto istantanee ma stampate su carta, ottenute con una particolare macchina fotografica. Dopo aver perso il suo primato molti anni fa, la polaroid è tornata di moda recentemente, permette di ottenere ricordi istantanei da regalare agli amici. La polaroid 600 camera square era la macchina fotografica più popolare negli anni Ottanta oggi è tornata in versione moderna, un prodotto di cui vi innamorerete all’istante.

Borse, gioielli, abbigliamento: chi non ha mai rubato qualcosa dall’armadio della nonna per accostarlo al nuovissimo outfit appena comprato? Si sa che la moda periodicamente ritorna e niente è meglio di avere un oggetto conservato con cura che appartiene davvero al periodo a cui essa si ispira. Spesso una borsetta particolare o un gioiello dal sapore vintage sono capaci di cambiare completamente il risultato di outfit, rendendolo molto più originale e personale di come sarebbe risultato altrimenti. Provate ad accostare una spilla vintage ad una giacca dal taglio moderno, o una borsetta di una collezione anni 50 ai vostri jeans, vedrete che il risultato sarà spettacolare.

Mobili: allo stesso modo in cui un oggetto vintage è in grado di dare personalità a un outfit, un mobile vintage all’interno di una casa moderna può renderla immediatamente unica e originale. Spesso gli appartamenti si assomigliano, complici i negozi di mobili di larga diffusione che propongono modelli molto simili e lineari, ma, si sa, il diavolo è nei dettagli, quindi per distinguersi basta un tocco personale. Provate ad arricchire la vostra casa con dei soprammobili o addirittura qualche mobile vintage, trovarli non è difficile, basta cercare nei negozi nascosti nei vicoli delle città oppure controllare in soffitta e rimettere a nuovo un oggetto dimenticato: vedrete che l’ambiente diventerà subito molto più particolare.

fuorisalone

Fuorisalone 2019 a Milano: i nuovi trend del design

By on 9 April 2019 in Lifestyle

Fino al 14 aprile 2019 si svolgerà a Milano uno degli eventi più attesi dagli amanti del design e dell’innovazione: il Fuorisalone. Anche quest’anno moltissime persone si recheranno nella città della moda per assistere ai vari eventi culturali e per scoprire le ultime novità in fatto di design e arredamento. Se anche voi siete amanti dei nuovi trend sicuramente non vi potrete perdere questo evento, sia che abbiate la possibilità di andare direttamente a Milano, sia che seguiate gli eventi dal web.

FUORISALONE 2019: LUOGHI ED EVENTI

Come sempre gli eventi non si svolgeranno solo in una zona di Milano, ma saranno diffusi in tutta la città per la durata di due settimane. Il Salone del Mobile si svolgerà nello spazio espositivo Fiera Milano Rho e si svilupperà in aree tematiche che includono sia un’aerea dedicata ai mobili, sia una dedicata ai complementi d’arredo, oltre a settori suddivisi per stile, dal più classico fino a quello più innovativo ed originale. Il Fuorisalone sarà presente in città a partire da martedì 9 aprile e gli eventi continueranno fino a domenica 14 nei diversi luoghi, tra cui scenari molto interessanti e suggestivi come ville e chiostri, cortili di palazzi normalmente chiusi al pubblico e molti altri  che altrimenti sarebbero difficili da visitare.

Quest’anno si svolgeranno eventi adatti a tutta la famiglia, perfetti per chi volesse recarsi a Milano portando con sé anche i bambini e permettendogli di sperimentare qualcosa di nuovo grazie a laboratori pensati appositamente per avvicinare i più piccoli all’affascinante mondo del design. Come sempre saranno presenti anche le più importanti case di moda, ansiose di mostrare le loro ultime trovate su un palcoscenico interessante come quello del Fuorisalone e molta attenzione sarà dedicata anche al tema dell’ecologia e della sostenibilità, che sta diventando sempre più protagonista. Alcune aree tematiche saranno dedicate all’artigianato del nostro Paese, ma saranno visibili anche esempi creativi provenienti da tutte le parti del mondo.

Ovviamente si svolgeranno moltissimi party ed eventi mondani al chiuso e all’aperto, che potranno essere registrati su tutti i vostri social preferiti. Per commemorare l’anniversario della scomparsa di Leonardo da Vinci, il Fuorisalone avrà una parte dedicata proprio ai suoi studi sull’acqua, il pezzo forte,l’installazione di Marco Balich intitolata “Aqua”, si potrà ammirare alla Conca dell’Incoronata. All’interno del Salone si potrà invece ammirare la mostra DE-SIGNO, anche questa dedicata al geniale artista e al rapporto che la sua opera ha con il design contemporaneo.

IL DESIGN E L’INNOVAZIONE IN CASA VOSTRA

Sicuramente il Fuorisalone fa venir voglia di novità e innovazione, chi non sogna una casa decorata da oggetti di design simili a quelli che si possono ammirare nel corso dell’evento?  Per cominciare un oggetto originalissimo, dal design accattivante e inconsueto è JinGoo, una cassa bluetooth che non solo permette di ascoltare musica con un elevata qualità del suono, ma è anche una luce per ambienti, ideata da Daqi Concept.

Questo piccolo oggetto è molto funzionale oltre che di classe,  grazie alla presenza di un tweeter – che crea un effetto stereo- e di un subwoofer -che amplifica per i bassi- l’ottima performance è garantita. Tuttavia la parte più accattivante di questo complemento d’arredo è di sicuro il design, accattivante, semplice e originale: JinGoo è infatti un uccellino stilizzato in ceramica racchiuso in una graziosa gabbietta e dipinto con varie fantasie. Il gusto per uno stile moderno si coniuga alla tradizione:  la componente in ceramica è prodotta in stabilimenti storici di Taiwan, in una zona famosa per l’ottima qualità dell’artigianato e dipinta secondo colori augurali della tradizione taiwanese. Per la sua semplice bellezza, questo oggetto si adatta a tutti gli ambienti e li rallegra con la sua delicata originalità.