L’inverno è la stagione della brina sui prati, della neve sulle cime delle montagne, dei caldi maglioni e delle sciarpe fin sopra le orecchie. È quel periodo dell’anno in cui tutti amano essere avvolti dai tessuti caldi e soffici che ci donano comfort e calore o sedersi al fianco di camini roventi con delle copertine in plaid. Ma soprattutto è la stagione del: “Cosa mi metto?”

Non sempre è facile scegliere quali sono i vestiti e tessuti ideali per l’inverno, anzi è spesso complicato riuscire a coprirsi nella maniera più adatta per affrontare il freddo invernale. Scopriamo allora insieme quali sono i tessuti più caldi e quali sono le alternative valide per proteggersi dal freddo, ma senza rinunciare ad un tocco glamour.

Tessuti caldi per inverno

Sapere cosa indossare durante la stagione invernale è importante non solo per mantenersi al caldo, ma anche per evitare possibili malanni come influenze, tossi e raffreddori.

Il primato tra i materiali in grado di tenere proteggere dal freddo, per le sue capacità isolanti, è detenuto senza alcun dubbio dalla lana. Il tessuto di origine animale possiede delle proprietà inconfutabili che proteggono l’uomo dal freddo fin dai tempi più antichi, è infatti uno dei materiali più diffusi nella produzione di tessuti per l’abbigliamento invernale, grazie alla sua resistenza e al comfort che dona. Unica pecca è il pizzicore provocato da alcuni tipi di lana, al contatto con la pelle, perciò da favorire sono quelle tipologie più morbide e pregiate come la lana merino, il cachemire e l’alpaca. Questi tessuti anche se risultano molto più costosi, sono anche più resistenti e soprattutto hanno proprietà allergeniche.

Infine anche i filamenti sintetici come la lycra, il jersey e il poliestere hanno la proprietà di assorbire il calore e surriscaldarsi automaticamente. Un altro abbigliamento invernale per i più freddolosi è anche il pile, ma a patto che sia composto esclusivamente da poliestere.

Tessuti da evitare

Per stare al caldo ed evitare di ammalarsi durante la stagione invernale, sarebbe meglio evitare tutti quei tessuti che non trattengono il calore. In particolare tutti gli abiti caratterizzati da un’alta percentuale di fibre naturali sono da scartare a priori, ad eccezione della seta. Infatti il cotone e il lino sono materiali di origine vegetale che lasciano passare il freddo in quanto molto traspiranti, e sono perciò più adatte all’estate per combattere il sudore.

Se avete problemi con dei vecchi vestiti e siete indecisi se buttarli e acquistarne di nuovi a causa di cuciture lise o rotte, pensate di affittare sul nostro sito la PFAFF. La taglia e cuci hobbylock è robusta e affidabile, in quanto offre un sistema automatico per una cucitura precisa e uniforme, che non tira e non arriccia i tessuti più sottili.

Come vestirsi in inverno

Come vestirsi in inverno se vogliamo essere alla moda e non sembrare dei bruttissimi sacchi informi? Non vi preoccupate: non serve spendere una fortuna per creare outfit di tendenza ed essere glamour per ogni occasione. L’abbigliamento invernale più indicato è quello che maccheronicamente viene denominato “a cipolla”, che consiste nel vestirsi a strati con capi dal più leggero al più pesante. In questo modo è possibile coprirsi e scoprirsi in base alla temperatura senza rischiare di avere né troppo caldo né troppo freddo.

Tra gli errori più comuni che sarebbe meglio evitare: il primo di tutti è quello di coprirsi eccessivamente in casa o in ufficio per poi uscire all’aria aperta e avere una percezione del freddo ancora più amplificata. Un altro errore, invece, riguarda la cattiva abitudine di vestire leggeri nelle nostre abitazioni, impostando a manetta i termosifoni, e provocando poi pericolosi sbalzi di temperatura con l’esterno.

Ecco allora i must have per vere fashioniste della stagione invernale:

  • cappotti e piumini: di lana i primi, di piuma i secondi (oggi esistono anche le versioni cruelty  free senza usare le piume d’oca);
  • maglioni e cardigan di lana, con i collo o senza, a piacimento;
  • sciarpe e guanti, fondamentali per coprire le zone del corpo più delicate e più soggette al freddo, cioè il collo e le mani.

Avete preso appunti? Riproducete anche voi il vostro guardaroba invernale perfetto.

LEGGI DI PIÙ...

Sci estremo ed action cam

Sci estremo ed action cam

Lo sci estremo è una disciplina mozzafiato non adatta ai deboli di cuore. Gli atleti che vi si dedicano sono ...
Leggi di più
Idee regalo per Natale

Idee regalo per Natale

Natale si avvicina e con lui anche il tanto temuto panico da regali: è vero che basta il pensiero, eppure ...
Leggi di più
Better Air purificatore

Better Air: il rivoluzionario purificatore d’aria

La qualità dell’aria che respiriamo è uno dei fattori chiave nel determinare il nostro benessere fisico: per questo è importante ...
Leggi di più