La realtà virtuale(VR in inglese) è un’esperienza che affascina molte persone, non solo i giocatori. Esistono molti visori che consentono di immergersi nella realtà virtuale. A parte i classici HTC Vive ed Oculus Rift, la Sony Computer Entertainment ha messo in commercio nell’ottobre 2016 il visore PlayStation VR ad un prezzo inferiore e più competitivo rispetto i primi due, e dunque più alla portata di tutti. PlayStation VR è stato progettato per essere compatibile con la console per videogiochi PlayStation 4. Il successo è stato immediato: nel giugno dello stesso anno è stato superato il milione di vendite.

Le caratteristiche del visore PlayStation VR

PlayStation VR consente una visione a 360 gradi, per un’immersione totale nella realtà virtuale. I 120 fotogrammi al secondo consentono una grafica fluida ed una latenza ridotta (ovvero un minor tempo di attesa nella risposta della console). Lo schermo è OLED (cioè un display a colori in grado di emettere luce propria, a differenza dei classici schermi a cristalli liquidi) da 5,7 pollici e consente un’esperienza molto realistica. L’audio 3D consente una percezione distinta dei suoni provenienti da tutte le direzioni. Inoltre, è integrato anche il microfono.

Se la realtà virtuale vi affascina e volete provarla almeno una volta, su Paladin True è possibile noleggiare il visore PlayStation VR con il gioco PlayStation VR Worlds.

Come usare il visore Playstation VR

Per usare in modo corretto il visore Playstation VR bisogna seguire alcuni passaggi:

  • collegare il visore alla Playstation 4;
  • montare la Playstation Camera sopra il televisore;
  • associare al Playstation VR il controller Playstation Move.

Una volta effettuati questi passaggi, basta indossare il visore VR sulla propria testa; anche chi porta gli occhiali potrà indossarlo tranquillamente: tra lo schermo e gli occhi c’è infatti spazio a sufficienza per posizionare la montatura degli occhiali senza problemi. Non è possibile allontanarsi troppo dalla console durante il gioco in quanto il visore è pensato per essere utilizzato nel salotto di casa. Per uscire dalla realtà virtuale basta premere l’apposito pulsante ed il visore si allontanerà automaticamente dagli occhi.

Effetti negativi della realtà virtuale

Immergersi nella realtà virtuale è un’esperienza che incuriosisce gamers e non, ma può avere anche effetti negativi. La nausea da movimento è sicuramente uno dei principali effetti collaterali, effetto che può incorrere anche dopo aver utilizzato il visore solo per una decina di minuti. Chi si immerge nella realtà virtuale per o più di trenta minuti può accusare mal di testa o mal di collo; gli esperti consigliano infatti di fare una pausa di 15 minuti ogni 30 minuti di gioco.

Gli effetti negativi dipendono probabilmente dal fatto che gli occhi sono fermi a guardare un punto fisso, anche se gli oggetti presenti sullo schermo sono in movimento: questa condizione è definita conflitto di convergenza.

Per questo motivo è bene usare con coscienza questi visori.

LEGGI DI PIÙ...

workout

Esercizi isometrici: cosa sono e come farli per tenersi in forma

Gli esercizi isometrici consistono in una particolare ginnastica in cui si possono tendere i muscoli senza effettuare alcun movimento e/o ...
Leggi di più
muffa in casa

Risolvere il problema dell’umidità in casa

L’umidità in casa è generalmente riconducibile a quattro cause. La prima è quando si forma la condensa, ovvero la creazione ...
Leggi di più
pop-corn

Come funziona la macchina per pop corn

La macchina per popcorn è un elettrodomestico in grado di riscaldare i chicchi di mais fino ad una temperatura tale ...
Leggi di più