La macchina per popcorn è un elettrodomestico in grado di riscaldare i chicchi di mais fino ad una temperatura tale da farli scoppiettare e trasformarli, appunto, nei classici popcorn. Ci sono diversi metodi per far riscaldare i chicchi di mais: il semplice calore, l’acqua, l’olio o particolari miscele a seconda della tipologia di apparecchio.

Esistono in commercio diversi tipi di apparecchi e la scelta dipende essenzialmente da due fattori: la quantità di popcorn che si intende ottenere ed il budget di spesa. A tale proposito, il costo è estremamente variabile perché parte da alcune decine di euro fino ad oltre 1.000 euro per gli apparecchi più professionali. In generale, il prezzo varia a seconda di diversi fattori fra i quali prevalgono il processo di produzione e la forma finale del popcorn realizzato, se a farfalla o a fungo. Le varietà del popcorn differiscono in base a dimensione, consistenza, aromatizzazione e gusto.

In definitiva i fattori decisivi nell’acquisto di una macchina per popcorn sono: l’ingombro, la modalità, la velocità e la quantità di cottura, la praticità di pulizia, la durata dell’apparecchio, il basso consumo energetico, la marca ed il prezzo.

Tipologie di macchine per pop corn

Le tipologie di apparecchi in commercio sono quattro: microonde, aria calda, con piano cottura e con olio. La macchina a microonde è costituita da un contenitore da riempire di chicchi di mais e da inserire in un forno a microonde. A temperature piuttosto calde e dopo un periodo abbastanza breve (2-4 minuti), i chicchi esplodono trasformandosi in popcorn. Le porzioni variano a seconda delle dimensioni del contenitore.

L’apparecchio ad aria calda si basa su un metodo di ventilazione all’interno del contenitore e garantisce una cottura veloce e completa. La macchina cuoce i chicchi di mais e li espelle in una coppa di raccolta. Il tipo di cottura viene ritenuto più sano e genuino rispetto a quello a microonde.

L’apparecchio con piano cottura è simile alle macchine da popcorn reperibili nelle sale cinematografiche. In tal caso si imposta la temperatura in modo tale che la cottura dei chicchi di mais non sacrifichi fragranza e gusto. Realizzata in acciaio inox, questa macchina ha un sistema di pulizia piuttosto impegnativo.

L’apparecchio per popcorn con olio prevede l’aggiunta di olio alla miscela di cottura dei chicchi di mais. Con questo sistema, che comunque consiste nell’aggiungere soltanto qualche cucchiaio di olio (talvolta il dispositivo consente anche l’inserimento del burro), è possibile realizzare popcorn appiccicosi in grado di trattenere altri condimenti come cioccolato e spezie.

Quale macchina per pop corn scegliere?

La varietà dei modelli in commercio di tali tipologie di macchine può influire sulla scelta e l’acquisto dell’apparecchio più adatto alle abitudini ed esigenze alimentari. In genere, per evitare calorie superflue e grassi in eccesso, è preferibile propendere per le macchine ad aria calda, che hanno in genere un ingombro minimo, un design accattivante e sono più pratici da pulire.

Fra le marche presenti con tali tipi di macchine è possibile citare il Pop Corn Popper XL di Ariete, che prepara delizioso popcorn caldo in meno di due minuti. Il metodo di cottura ad aria calda consente di preparare fragranti e leggeri popcorn ideali per uno snack naturale e senza grassi. L’apparecchio non è ingombrante e pesa solo 1,3 kg, inoltre la capacità del cestello è di 700 grammi. Il cestello è antiaderente e dotato di pala mescolatrice.

LEGGI DI PIÙ...

workout

Esercizi isometrici: cosa sono e come farli per tenersi in forma

Gli esercizi isometrici consistono in una particolare ginnastica in cui si possono tendere i muscoli senza effettuare alcun movimento e/o ...
Leggi di più
muffa in casa

Risolvere il problema dell’umidità in casa

L’umidità in casa è generalmente riconducibile a quattro cause. La prima è quando si forma la condensa, ovvero la creazione ...
Leggi di più
mountain bike

I percorsi in mountain bike

Il nostro Paese offre alcuni dei migliori percorsi ciclabili d’Europa. Ciò dipende dal fatto che in Italia sono presenti circa ...
Leggi di più