Chi non ha mai desiderato un impianto audio professionale? Oppure un impianto talmente potente da cogliere ogni minima sfumatura nella musica o nei dialoghi di un film? Più semplicemente, molte persone desiderano per casa loro un impianto audio come quelli presenti nei cinema: talmente potenti che ti senti avvolta dal suono.

Tutti abbiamo grandi desideri ma non tutti vogliono spendere molti soldi per chiamare un tecnico esperto per il montaggio di un impianto audio. Fortunatamente, con un po’ di lavoro e tanta buona volontà, non è necessario che qualcuno faccia il lavoro al posto vostro.

 

Impianto audio: partiamo dalle basi

Sia che optiate per un classico impianto Hi-Fi o per un più dispendioso Home Theatre, dovete anzitutto scegliere la potenza giusta per le vostre necessità. Se volete montare l’impianto audio in una stanza piccola, non serve una potenza enorme: sarebbe solo uno spreco di soldi. Se invece avete la fortuna di disporre di una casa/stanza molto grande e volte aggiungere ogni angolo, allora la potenza dell’impianto è di vitale importanza, onde evitare un’inutile dispersione del suono. Per ambienti contenuti, quindi, puntate su amplificatori da 60W circa, mentre per ambienti più ampi non dovete andare sotto gli 80W.

Bisogna ricordare che la potenza massima raggiungibile dagli amplificatori non verrà mai davvero usata ma, amplificatori potenti, consentono la trasmissione di un suono più pulito, limpido e anche i bassi trarranno un grande giovamento. Anche se siete fan dei dischi in vinile e del suono particolare da loro rilasciato, vi consigliamo di prendere sempre amplificatori dotati di porte USB. Al giorno d’oggi, quasi tutti ne sono ormai provvisti, grazie alla costante ascesa della musica digitale. Un giorno, potrebbe tornarvi utile.

Se potete spendere qualche soldo in più, vi consigliamo un sintoamplificatore. Si tratta semplicemente di un amplificatore comprensivo anche di sintonizzatore radio. Il suo costo è giustificato dalla presenza di ingressi video e configurazioni audio che, quindi, può supportare il sistema home cinema. Di norma il sintonizzatore integrato è digitale e diversi modelli sono anche dotati di ingressi rete LAN che consentono di ascoltare la radio su internet in qualsiasi parte del mondo. Essendo tutto controllabile tramite app, anche alcuni sintoamplificatori lo sono: con il vostro tablet o smartphone potete controllare il vostro impianto. Sempre per avere un occhio al futuro, optate per sintoamplificatori che vi consentano di ascoltare la musica in streaming dotati, quindi, di un’interfaccia wireless, sia essa bluetooth, Wi-Fi o AirPlay.

Un altro passo riguarda la scelta dei diffusori acustici. Detti semplicemente altoparlanti, casse acustiche o speaker, la loro potenza deve essere commisurata a quella dell’amplificatore. In ogni caso, si consiglia di evitare di usare diffusori con una potenza minore rispetto a quella degli amplificatori poiché si correrebbe il rischio di esporre queste tecnologie a picchi di potenza che potrebbero danneggiarle o metterle fuori uso.

Nella scelta del giusto diffuso, subentra anche lo stile e il design che ognuno di noi preferisce. Esistono casse a pavimento (chiamate semplicemente colonne) e quelle da scaffale. La differenza principale è che le prime raggiungono, di norma, potenze maggiori e quindi sono ideali per ambienti ampi e spaziosi. Grazie alla costante evoluzione tecnologica, oggi in commercio esistono diffusori acustici dalle dimensioni contenute ma dalle sorprendenti caratteristiche tecniche: non servono più interi armadi per godere di un suono limpido.

Il giusto diffusore acustico

Come scegliere il giusto diffusore? Vi consigliamo di recarvi in vari negozi e dedicare del tempo a provare diversi modelli, ascoltando quale diffusore vi regala il suono a voi ideale. Potete anche leggere le recensioni su internet, ma solo il vostro orecchio può davvero giudicare. In commercio esistono modelli dalle elevate prestazioni come, per esempio Edifier.

Edifier propone diffusori e speaker adatti a tutte le esigenze, sia che si voglia installare un impianto Home Theatre sia che si vogliano collegare due semplici casse al proprio pc. Edifier ha fatto della limpidezza del suono il suo scopo finale, puntando tutto sulla professionalità senza rinunciare al design e allo stile dei suoi prodotti.

I diffusori offerti da Edifier sono dotati di tutte le moderne tecnologie, sono belli da vedere e alcuni modelli sono anche compatti, ideali da essere trasportati ovunque.

 

LEGGI DI PIÙ...

trekking

Trekking in montagna: cosa portare

Il trekking in montagna è l’idea perfetta per fuggire dal caldo cittadino durante i weekend estivi ed immergersi nella natura: ...
Leggi di più
Come allenare l’equilibrio in maniera divertente

Come allenare l’equilibrio in maniera divertente

Una cosa a cui non si pensa spesso quando ci si allena è come fare per allenare al meglio l’equilibrio ...
Leggi di più
Con la primavera tornano i pollini: ecco come combatterli

Con la primavera tornano i pollini: ecco come combatterli

La primavera è una bellissima stagione, segna il ritorno del sole e del caldo e fa subito venire voglia di ...
Leggi di più